Valcesano.com è un portale ideato e curato da Puntomedia - agenzia realizzazione siti e progetti web - Pergola (Pesaro Urbino)
Radio Ananas live stream Radio Ananas la radio di Marotta e della Valle del Cesano
la Valle del Cesano
i Comuni della Valle
istantanee dalla Valle
cerca in Valcesano
Loading
da non perdere...
Valle del Cesano:  arte e culturaI Bronzi Dorati
da Cartoceto di Pergola
Valle del Cesano:  storia e arteFrontone e il suo Castello

Valle del Cesano: tradizione e spiritualitàII Monastero di Fonte Avellana

Valle del Cesano:  storia e arteGli scavi della
Città Romana di Suasa
Valle del Cesano: natura e verdeIl Monte Catria e i suoi sentieri

siti istituzionali
Regione Marche
Prov. Pesaro-Urbino
Provincia Ancona
C.M. del Metauro
Marche Voyager
COMUNI della VALLE del CESANO - San Lorenzo in Campo
Storia - Turismo - Mangiare - Dormire - Associazioni - Numeri utili - Feste e fiere
 
Informazioni Turistiche su San Lorenzo in Campo

 

Regione Marche: San Lorenzo in CampoSan Lorenzo in Campo è immerso nel tipico paesaggio collinare marchigiano.
Caratteristica del luogo la sorgente di acqua sulfurea, denominata "acqua purgativa", al parco di Via del Molino.
Il Comune ha come frazioni le località di San Vito sul Cesano e Montalfoglio, le cui origini si pensa risalgano attorno al 400 d.C., quando, distrutta la città di Suasa dai Goti di Alarico (409 d.C.), i cittadini che scamparono alla strage si dispersero nelle alture circostanti ove crearono dei villaggi. Queste frazioni conservano intatte le loro strutture medioevali e offrono al turista pace e tranquillità.

Di notevole interesse artistico sono l'Abbazia Benedettina, la rocca, e il teatro "Mario Tiberini", che purtroppo in questo periodo risultano danneggiati dal terremoto del 1997.
L'Abbazia Benedettina fu elevata a basilica nel 1943 da S.S. Pio XII ed è uno dei principali monumenti romanico-gotici delle Marche. Fu costruita prima dell'anno Mille dai monaci, venuti da Sant'Apollinare in Classe, sui resti del tempio di Adone con materiale della città di Suasa. I benedettini trovarono qui una comunità cristiana in cui diffusero il culto di S. Lorenzo, portato dai romani (siamo ai primi secoli dell'era cristiana) in seguito ai rapporti economici con Suasa. Per questo l'Abbazia è stata dedicata a S. Lorenzo martire in Roma, "in silvis" per la presenza di boschi sacri, e poi "in campo" forse in seguito all'"ora et labora" dei benedettini che avevano come attività principale il lavoro dei campi.
E' una maestosa costruzione romanico-gotica a tre navate. Ha delle arcate a tutto sesto in muratura, sorrette da colonne di granito grigio provenienti dall'Egitto, portate dai romani per i templi pagani. La copertura è a capriate scoperte, la parte centrale, costituita da tre absidi, è quella più antica: risale infatti al periodo compreso tra il VII e il IX secolo.

Regione Marche: San Lorenzo in CampoDi notevole importanza è l'Altare Maggiore per i suoi rari e pregevoli marmi. Proprio sotto l'Altare Maggiore è presente una bellissima cripta riportata alla luce nel 1940. La cripta conserva due crocifissi del 1600 in legno (eseguiti da Fra Innocenzo da Petralia autore dei crocifissi di Loreto e di Damiano d'Assisi) e un'urna del 1700 con dentro otto ossa di San Demetrio (il resto è a Salonicco -Grecia- , dove venne ucciso nel 305).

Tra le opere pittoriche all'interno dell'Abbazia, di grande rilievo è la tela del Ramazzani di Arcevia (1535) raffigurante la "Madonna e Santi" con scene della Passione, molto belli i medaglioni del rosario attorno alla tela.

Regione Marche: San Lorenzo in CampoE' presente anche una Tavola dell'Agapiti, datata 1530, raffigurante San Demetrio e San Lorenzo (con la graticola in mano), che ricevono da Gesù bambino, in braccio alla Madonna, la palma del martirio. Alle spalle di San Demetrio si nota un muro spezzato a rappresentare il distacco tra la chiesa cattolica e ortodossa.

 

 

Il Teatro "Mario Tiberini", è situato nel palazzo dei "Della Rovere", ex Casa Comunale del sec. XVI, facente parte del Castello roveresco, con sovrastrutture seicentesche (è presente uno stemma del Card. Giulio della Rovere), ceduto al Comune dal Marchese Ippolito. Inizialmente si denominava Teatro "Trionfo" e sembra essere stato ricavato dalla sala da ballo dei "Della Rovere". Esiste un folto carteggio del 1813-1814 tra S. Lorenzo in Campo e le Autorità del Dipartimento Metaurense del Regno d'Italia nel periodo napoleonico, da cui risultano profondi contrasti tra chi voleva la realizzazione dell'opera e chi vi si opponeva per il timore di danneggiare la struttura del palazzo. Lo statuto della Società del Condominio dei palchi è datato 20.VIII.1816. Il teatro restaurato nell'anno 1981, prende il nome dal celebre concittadino Mario Tiberini, tenore assai apprezzato da Giuseppe Verdi.
Nel Palazzo Della Rovere, non lontano dalla Abbazia Benedettina, si trova il Museo Archeologico del Territorio Suasano, in cui si può ripercorrere la storia del popolamento antico della media valle del Cesano. Nelle prime due sale vengono illustrati gli aspetti geologici e paleozoologici, con esposti fossili e reperti faunistici di specie animali preistoriche, mentre la sala III tratta dell'evoluzione del popolamento dal Neolitico sino al Medioevo. Chiude il percorso la sala IV, dedicata all'ager Suasanus e alla Collezione Giorgi, una raccolta antiquaria di materiale formatasi per opera dell'appassionato locale Gello Giorgi.


turismo
prodotti tipici
aziende e commercio
altro nella valle...
..e nei dintorni...
portali gemellati
Agriturismo-marche.it
Oltrefano.it
Val di Sole (Tn)
Pieve di Cagna (Pu)
altro
mappa del sito
 
 

ideato e curato da puntomedia.it creazione siti web - P.IVA 01467100416
Pergola (Pesaro Urbino) - Tel. 0721 734295 - info@valcesano.com - marketing@puntomedia.it

Home | Comuni | Feste e Sagre | Dove dormire | Dove mangiare | Prodotti tipici | Trasporti | Offerte di lavoro
PUBBLICITA' SU VALCESANO.com | CONTATTI