Sua Maestà la Cipolla di Suasa

27/ago/2018
Adriana Pasqualini

Come tutti gli anni, con la fine del mese di Agosto, Castelleone di Suasa rende onore alla sua nobile cipolla con la ormai tradizionale Festa della Cipolla.
Quest'anno la festa si svolgerà Sabato 1 e Domenica 2 Settembre 2018.

Sua maestà la cipolla di Suasa - prodotto riconosciuto tra i P.A.T. Prodotti Agroalimentari Tradizionali delle Marche dei Comuni di Castelleone di Suasa e San Lorenzo in Campo - nei prossimi giorni si mostrerà come sempre in tutto il suo splendore nel borgo di Castelleone, concedendosi ad ogni soluzione culinaria proposta, pronta ad accompagnare voluttuosi primi e secondi, appetitosi contorni e ghiotti dolci.

Tante offerte per tutti i palati da quelli più tradizionali (vedi gli apprezzatissimi anelli di cipolla fritti) a quelli più audaci che cercano il gusto di sempre in soluzioni più ardite (come l'originale preparazione del gelato alla cipolla).

Festa della cipolla rossa di Suasa

Festa della Cipolla rossa di Suasa

La coltivazione tradizionale, gli anziani raccontano…

Questo tradizionale prodotto della terra, da sempre presente negli orti e sulle tavole dei castelleonesi, non è stato sempre così tanto esaltato e preservato come oggi: per i contadini di un tempo era semplicemente “la cipolla nostrana” (nostrale) quella che in casa c’era sempre. Questa specifica qualità di tubero nella zona di Castelleone non era una primizia, bensì la cipolla che ogni abitante che avesse un fazzoletto di terra produceva con il seme conservato dall' anno precedente.

Essendo Castelleone di Suasa anche zona di ortolani, a raccolto pronto essi si recavano ai mercati mettendo ben in evidenza questo tubero rosaceo, prodotto povero ma dalle grandi qualità. Nelle giornate di fiera ne cantavano le lodi in lungo ed in largo, riuscendo con non poche capacità affabulatorie a venderne anche diversi quintali in un solo giorno.

I mercati dell’entroterra e della costa venivano invasi di trecce di cipolle e le signore castelleonesi ai banconi oltre ad invitare all’ acquisto indicavano agli acquirenti anche metodi di conservazione, e cosa molto più importante, elargivano decine di ricette su come cucinare il prezioso tubero con la promessa che avrebbe esaltato qualsiasi piatto.

Cipolla rossa di Suasa, prodotto agroalimentare tradizionale

La Cipolla rossa di Suasa

Miseria e nobiltà, la riscoperta della rosacea cipolla

Purtroppo con gli anni, invece di incrementare la sua produzione, faticosa, lunga e non sempre soddisfacente, la cipolla di Suasa venne soppiantata dall’utilizzo di bulbi non autoctoni pronti alla semina, che in pochi mesi potevano dare frutto con minore impegno e maggior resa.

Ma i castelleonesi, da sempre attaccati alle tradizioni, non hanno mai smesso di piantarla e di utilizzarla sulle loro tavole: addirittura le famiglie emigrate che d'estate rientravano in paese, non se ne tornavano mai a casa senza qualche bella treccia di cipolla da consumare nell' anno seguente.

Questo per quanto riguarda il passato. Oggi grazie all’ impegno delle associazioni e delle amministrazioni che si sono avvicendate, c’è stato un grande rilancio della cipolla di Suasa sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. Oltre a ciò c’è stato un grande impegno nella divulgazione, attraverso la festa e numerosi convegni, delle molteplici proprietà benefiche della cipolla suasana e della sua grande versatilità in cucina.

Oggi la cipolla di Suasa è un prodotto riconosciuto ed apprezzato nel settore gastronomico marchigiano ad altissimi livelli, e la potete trovare nei menù di molti ristoranti stellati che sono orgoglio e vanto della nostra regione.

Nei giorni della festa però, da grande signora quale è, la cipolla di Suasa si dona a tutti, e non attende altro che veniate a renderle omaggio.

 

Vi aspettiamo a Castelleone di Suasa per la nostra amata Festa della Cipolla!

 

Info ufficiali sull'evento - https://www.facebook.com/events/157547175115473/